venerdì 26 febbraio 2010

NEL TUO SILENZIO di Tatyana Andena

(Monet)


E come dire

le parole dell'amore

se mi sfiora il gelo del silenzio

come cancelli chiusi

passi lontani

voli smarriti

forbici che tagliano

malinconie sopite

sassi che vanno via, nella schiuma del mare.

Talvolta sembra che il silenzio parli

ma non sono le parole che voglio sentire

basterebbe un sorriso

a cucire la nostalgia

di un traguardo che non c'è

tutto vive e muore nei miei occhi

quando guardo

le mie illusioni

giocare

sul tuo volto

tracce di infinito si incontrano

vicino alla tua bocca

e io posso solo

tacere

e consegnare al vento

che non mi accarezza, mai

i miei pensieri

intrisi di gocce di eternità

fantasie rosse

io mi parlo di te

e a te consegno una terra senza frontiere

non so dove vado

so solo

che ci sono

nel tuo silenzio

esisto







60 commenti:

  1. Grazie infinite a Gloria che mi ha chiesto se desideravo pubblicare nel suo splendido blog questo pezzo che ho scritto velocemente l'altra sera...Che dire? Non so come mai, ma pare sia piaciuto agli amici splendidi con cui condivido scrittura ed emozione.

    Grazie. Questa esperienza della condivisione "poetica" ( e le virgolette sono riferite a me, che sono l'ultima a scrivere, lo faccio solo per buttare fuori le emozioni) è assolutamente un viaggio stupendo, che mi aiuta a vivere, a sperare, a sorridere.

    In questo testo ci sono i miei sogni, un volo lieve su un volto che ha sfiorato la mia anima, un volto di un uomo sofferente, dentro, per una brutta esperienza, una grave esperienza.Un uomo che mi ha colpito per come ha tirato fuori in poesia dopo un viaggio duro, spaventoso, che è quello del tornare a vivere dopo una malattia.

    Ho pensato che avrei voluto depositare tanti baci tante quante erano state le volte in cui aveva avuto paura, avrebbe voluto mollare.
    E ora lo ringrazio, perchè il suo dolore, solo letto da me, e sentito a livello emotivo, ..il suo dolore, è diventato la mia poesia.

    Ringrazio sin da ora tutti gli amici che vorranno lasciare un loro commento qui.
    Vi abbraccio di cuore
    Tatiana

    RispondiElimina
  2. Tesoro mio c'è tutta te stessa in questa splendida lirica...il tuo cuore è palpabile, la tua mente sempre accesa è la tua guida, esprimi fremiti, piccole malinconie trascurabili perchè la tua natura semplice genuina e entusiasta ti porta in cerca, ma è grazie a questo tuo cercare che la tristezza non può durare...;-)
    Con mille affetto

    Francesca Ancona

    RispondiElimina
  3. -Ormai mi sono abituata a leggerti e anche in questa poesia oltre che al mio sento il tuo sentire di poetessa meravigliosa.E'così palpabile vero da restare senza fiato. Sei te stessa in ogni riga e con facilità ci onori di scritti splendidi. Tu devi sapere dove andare, dove sei e per chi...nel silenzio e nei cuori di tutti noi e nella realtà (fuori di qui)di chi ti ama.Lo meriti.un bacio giò

    RispondiElimina
  4. Gabriele Prignano26 febbraio 2010 20:18

    Mi ripeto, perché credo fermamente in ciò che ho scritto. "Nel tuo silenzio" è e resta tra le tue migliori poesie, Taty. Qui ci sei tu tutta intera, con la tua furia poetica, la tua foga, i tuoi sogni, i tormenti, l'infelicità...e la capacità di proiettare tutta questa materia incandescente in altri. Ma esiste davvero? Noi tutti sappiamo benissimo che tu certamente esisti e che sei tal quale ti presenti coi tuoi versi. Ma quel signore è proprio così, come lo rappresenti?
    P.S. Il tuo commento introduttivo è commovente: sei una creatura rara. Non è vero, però, (insisto) che il suo dolore sia diventata la tua poesia: direi piuttosto che è diventato il tuo dolore, che ti ha abitato a lungo, trovando in te la più umana e sofferta accoglienza. La magia è sorta in te, dunque. Lui è un pretesto. Solo un'occasione. Non prendertela. Non sminuisco nessuno. Nè do più di quanto ti spetti, a te. Che è molto più di quanto riesca a scrivere.

    RispondiElimina
  5. grazie infinite per i vostri commenti. Si è creata una sorta di dolce condivisione tra noi con l'abitudine a scambiarci poesie e sentimenti, che ci conosciamo profondamente anche solo attraverso un rigo.
    Io ho poi l'abitudine di strapazzare i miei sogni, anche quelli di un solo momento, e provare a tirarli fuori in parole, come questa, dove sono esistita si, ma solo un momento, in un silenzio, lontano.
    Buona giornata a tutti
    Tatiana Andena

    RispondiElimina
  6. Cuore Rugoso Quei cicloni che avvengono nella nostra mente, quelle bufere che flagellano i nostri cuori, quelle storie che nascon e muoiono dentro ai nostri occhi....
    Tutto coopera a farci sentire ancor più soli

    RispondiElimina
  7. si cuore, ma è una solitudine dolce, che mi accompagna, sono io che scelgo i sogni, li colori, li faccio vivere. Non potrei mai rinunciare a questa solitudine emotiva che mi pare, talvolta , che sia di presagio a qualcosa di bello. grazie
    Tatiana

    RispondiElimina
  8. Tatiana Taty Andena cuore: sei splendido, sempre, e capisci al volo, grazie

    RispondiElimina
  9. Michele Leotta nel silenzio affiora il sentimento, che di cuore ne ha sopravvento; bellissima complimenti

    RispondiElimina
  10. Florencia Ordoñez "so solo
    che ci sono
    nel tuo silenzio
    esisto."
    ... Mostra tutto
    "Sólo sé que en tu silencio existo."
    Meravigliosa questa lirica! A volte il silenzio è chi migliore (mejor) esprime quello che vogliamo sapere con parole.
    Grazie Taty!! Mi piace molto

    RispondiElimina
  11. Rita Emerenziana Rubin Non posso lasciarti dopo quello che hai scritto oggi. per la vita Tatyana e che tu possa avere ciò che più desideri...

    RispondiElimina
  12. Tatiana Taty Andena Mi stupiscono i commenti..gabri, davvero la trovi tra le mie migliori??? Perchè l'ho scritta proprio buttandola giù, guardando un'immagine, non mi sono concentrata nè ho pensato di fare una cosa bella da taggare...grazie, ci rifletto :o)), sai che tu sei il mio lettore più profondo che mi scruta dentro. Flor, un bacio grande, in spagnolo il verso mi piace da morireeeee!!!!

    RispondiElimina
  13. Michelangelo Marson Solitudine, nostalgia , desiderio di contatto , struggente sapore di Amore difficile unilaterale e/o non corrisposto !
    Bellissima ! Grazie , un Abbraccio

    RispondiElimina
  14. Miki!!!, il mio adorato portatore di speranza!!, e Rita, bacio enorme, lo sai.!!!Ma cosa desidero io? non lo so, l'infinito, il sogno, un abbraccio, un bacio, questo signore come dice gabri va e viene nei miei pensieri, ma nn lo sa neanche !!!:o), il bello è questo!, Tatiana

    RispondiElimina
  15. Ghita Stefania Montalto le parole più belle sono sempre quelle dette d'istinto.. quelle ke vengono fuori dal cuore e dall'anima senza mai pensarci troppo.. e tu questo lo fai sempre.. e mi sono emozionata tanto anke questa volta..
    talvolta sembra che il silenzio parli... è proprio vero...
    buttar fuori tutte le emozioni è sempre un bene

    RispondiElimina
  16. Giovanna Lombardi -Si l'avrai magari buttata giù, ma è bella...ed è bella perchè sei tu in questa poesia, sei sempre tu in tutte, sei te stessa.Per questo ti riesce facile anche solo guardando una foto.
    Forse pecco di presunzione se dico che ormai ho imparato a leggerti e che penso di conoscerti un pò?
    Dammi l'indirizzo di questo signore che gli inviamo un pò,solo un pò, dei tuoi scritti, almeno si desta e assapora qualcosa di....a lui l'onore di terminare la frase. baci baci grazie giò

    RispondiElimina
  17. Patrizia Novelli . ...i miei pensieri intrisi di gocce di eternità......un verso splendido, all'interno di un testo poetico che ricorda altri in cui viene sempre rimarcato l'andare ed il venire tra due soggetti che non si incontrano, qui tu sei un tuo futuro(la terra senza frontiera), le gocce di eternità sono tue e tu ti parli dell'altro che sembra esistere solo perché tu ne alludi...è una lirica di quieta speranza che, mi pare, prescinda dall'amore......brava! P.N.

    RispondiElimina
  18. Patrizia Grimaldi le vere poesie sono quelle in cui vieni colto da irresistibile voglia di imprimere le emozioni....
    Bellissima !

    RispondiElimina
  19. Giancarlo D'Ortenzi le fantasie d'amore..come ti capisco...spesso si fanno voli pindarici immaginando ed idelizzando l'amore....poi a volte ci si risveglia....e non sempre è piacevole....ma bisogna accettare la realtà...molto bella

    RispondiElimina
  20. Antonello Bruno " A te consegno una terra senza frontiere" . Basterebbe questo verso a spiegare cosa significhi dire" Nel tuo silenzio". Basterebbe non esser poeti per non dire " Nel tuo silenzio". . .
    "Esisto" . Complimenti cara Tatiana, riesci ad affondare l'emozione che corre sotto la superficie di un mare cosi difficle da navigare ma cosi grande da sperare nella scoperta di nuove terre che ci appartengano e a cui siamo certi appartenere

    RispondiElimina
  21. Salvatore Nobis Taty ♥ sognare non costa nulla è vero..ma tu mi fai sognare ogni volta che ti leggo,,,,,Grazie amica mia ...TVB...SASY!!!!

    RispondiElimina
  22. Paola Maria Leonardi Una poesia scritta con il cuore , ove mi sembra che frammista ad una visione effimera dell'amore, sia presente con una forte componente prosaica, la tua vera vita.....quella reale.
    Probabilmente qualcosa sta cambiando in te....
    mi piace quando parli del silenzio, nel quali ti ricoinoisci, perchè anche se non ha voce, in realtà comunica!
    grazie .notte

    RispondiElimina
  23. Grazia Longo un esserci e non esserci in un silenzio che unisce e separa,,,

    RispondiElimina
  24. Luca Nicastro E' meravigliosa, cara Tatiana!
    La limpida, consueta abilità pittorica per dipingere sentimenti impalpabili come aria tersa: rimpianti, amarezze, solitudine, Amore. Grazie per l'emozione

    RispondiElimina
  25. Andrisani Paola si...il silenzio e' d'oro in certe circostanze .Si dice anche : che un bel silenzio non fu mai scritto.

    RispondiElimina
  26. Toni Manero .. ..la sento molto personale, ahimè...è inquietante notare per me, quanto mi appartenga ciò che hai scritto. Ciao

    RispondiElimina
  27. Maria de Giorgi Quanta malinconia ! è una stupenda lirica emozionante...quel sorriso che non arriva...ma ti arrivano sicuramente i nostri sorrisi e i pensieri più belli perchè sei dentro noi.
    Grazie Taty, un bacione

    RispondiElimina
  28. Bella...emozionante e triste...come la prigionia di un amore...
    Bella in particolar modo questa parte...


    "io mi parlo di te

    e a te consegno una terra senza frontiere

    non so dove vado

    so solo

    che ci sono

    nel tuo silenzio

    esisto "


    Silvia C.

    RispondiElimina
  29. miei pensieri

    intrisi di gocce di eternità

    fantasie rosse

    io mi parlo di te

    Belli questi versi e pensieri intrisi di gocce di eternità e quel mi parlo di te. Tatiana, hai una facilità di scrittura, una spontaneità e freschezza che sono parte di te.
    Vedo che molti dei tuoi amici sono d'accordo con una poetica delle emozioni libere e spontanee,che è un modo di intendere la poesia.
    Ma tu hai anche qualcosa di più, un volontà di comunicare,una leggerezza di tocco e ricchezza di immagini.E riesci a comunicare con molti, Che è molto.
    Ti ringrazio di partecpare con la tua presenza attraente come una calamita e coi tuoi versi accattivanti a questo blog interattivo.
    Avrete anche ascoltato la delicatissima di Satie e ammirato il quadro di Monet, pafre degli impressionisti,che Tatiana ha fortemente voluto per integrare i suoi versi. Grazie a tutti

    RispondiElimina
  30. grazie di cuore soprattutto a te Gloria, per l'entusiasmo che metti in quello che fai, la ricerca continua di bellezza nella poesia, e un abbraccione a tutti gli amici compagni di avventura quotidiani

    Tatiana

    RispondiElimina
  31. Tatiana ha un grande dono, riesce sempre ad emozionare toccando il cuore passando attraverso l'anima. E' spontanea, vera e le sue emozioni sono autentiche, ecco perchè arrivano sempre e si vivono insieme a lei. La sua gioia. la sua malinconia traspare nei suoi versi, è come un quadro, ne vedi distintamente i colori. Amo molto le sue parole, il suo modo istintivo e immediato di comunicare sensazioni e questa è per me una tra le sue poesie più belle. Ghita Montalto

    RispondiElimina
  32. ... questa rassegnazione e consegna di se stessa all'amore...
    ... molto delicata e gradevole ;-)
    Pino Soprano

    RispondiElimina
  33. Cara Tatiana, sono in ritardo ma grazie al suggerimento di Gloria eccomi printo a leggere ed assimilare questa bellissima poesia che non mi azzardero' a dire che è la piu' bella ma e solo bellissima perchè ogni poesia ha il suo lato e la sua sfaccettatura di bellezza che non la rende uguale ad un'altra...Ecco perchè sono contro ogni forma di concorso perchè a parita' di bellezza come si puo' stabilire un tot premio...e' assurdo...è uno specchio per le allodole..Ma torniamo alla tua poesia che nei vari passaggi fa pensare come le parole del silenzio non sono quelle da te volute...ma tu non puoi comandare il silenzio nè il silenzio si lascia comandare da alcuno il silenzio è lui e basta con i suoi misteri...Il passaggio poeticamente è bellissimo come bellissimo è : Cucire la nostalgie per un traguardo che non c'è...Il traguardo ce lo dobbiamo creare noi, dobbiamo far si che quella magica linea verde concluda la speranza dei nostri sogni per far si che quella sicurezza che hai che nei silenzi dove l'amato c'è, sia una concretezza e non un altro sogno che veste le ali....Bravissima Tatiana...Non potevo assolutamente mancare...Sei meravigliosa quando scrivi...Bruno

    RispondiElimina
  34. "non so dove vado
    so solo
    che ci sono
    nel tuo silenzio
    esisto"

    Come sono vere queste parole...il silenzio a volte è più assordante di tante parole.
    Brava Tatiana, penso anch'io ciò che ha scritto Gloria, che hai una facilità di scrittura, una spontaneità e freschezza che sono parte di te, e che riesci a comunicare queste tue emozioni e sentimenti a tante persone.
    Poi sei vera, sensibile, istintiva, doti che pochi hanno...
    Grazie Wanda

    RispondiElimina
  35. Accogli, nella tua anima sensibile, il dolore di colui che ha tanto sofferto....e io posso solo tacere...pensieri intrisi di gocce di eternità...Bellissimi versi!! Daniela

    RispondiElimina
  36. Il silenzio è un teatro vuoto in cui riecheggia l'eco dell'indifferenza, ma se è ascoltato con il cuore sa interpretare i nostri sentimenti ancor più delle parole, che a volte non sono che maschere dell'ipocrisia.
    Stupenda poesia, complimenti.

    Davide Cautiero.

    RispondiElimina
  37. Bruno Vareschi

    Grazie Tatiana.....

    io mi parlo di te
    so solo
    che ci sono
    nel tuo silenzio
    esisto

    in questo periodo della mia vita sto vivendo così.......

    RispondiElimina
  38. grazie a voi. Mi piace sapere che vi sono arrivata, che avete capito, dopo un anno ormai di scrittura condivisa, la mia essenza. C'è la malinconia di un non apparire, in questa nota, ma c'è soprattutto l'incanto di una emozione che seppur breve, è capace di sconvolgerci

    RispondiElimina
  39. Le più belle poesie sono quelle scritte con il cuore, e quì il tuo cuore si esprime splendidamente. In quel silenzio, fai parlare anche il suo amore....Grazie Tatyana.
    Pietro Vizzini

    RispondiElimina
  40. grazie a tutti voi, ancora!

    RispondiElimina
  41. Nel tuo silenzio esisto... sassi che vanno via nella schiuma del mare... quanti di noi si immedesimano, ma basta che le le tracce di infinito si incontrino, e anche l'assenza si fa sopportabile, anzi proprio in quell'assenza, in quel rifiuto, continuiamo a vivere, tra desiderio irrisolto e struggente ricordo.
    Lieta di averti letta.
    Francesca Varagona

    RispondiElimina
  42. Io sono certa che tu sei nata apposta per la poesia. Tu sei poesia. Non dovrei neppure più stupirmi nel leggerti e invece ti dico che sono stordita mi piace, ma talmente tanto da leggerla più volte. grazie spero di non perderne mi dispiacerebbe.ciao giò

    RispondiElimina
  43. >Credo anch'io che Tatiana abbia una vocazione poetica che la spinge a esprimersi continuamente in versi,che si caricano di una melodia dolce e misteriosa.E' un dono che va coltivato. Vi ringrazio molto per i vs commenti
    e per l'attenzione con cui seguite l'autrice

    RispondiElimina
  44. Il senso dell'infinito,del silenzio in questa poesia, cioè leopardianamente dell'infinito silenzio, diremmo leopardianamente, può sgomentare molti di noi, ma non Tatiana, che anela all'infinità, alle vastità del cielo del mare del silenzio. Per questo non è banale e non tende a rinchiudersi nelle gioie sicure e limitate della dimensione privata
    Francesco

    RispondiElimina
  45. E dal silenzio nasce la parola, la'esigenza di comunicare,che è alla nascita di ogni espressione letteraria. La parola è vita relazione emozione.
    Cose che Tatyana effonde senza risparmiarsi
    Alessandra de luca

    RispondiElimina
  46. Il gelo del silenzio fa tacere le emozioni, dà un senso di soffocamento, che viene interrotto dalla poesia con la volontà di dire a qualcuno che ha amato, che non c'è paura nell'amare, ma ci può essere solo gioia e dolci colloqui
    Carmela Marsicano

    RispondiElimina
  47. Attenti e pieni di interesse e di affetto tutti questi commenti. Non poteva essere diversamente con una poetessa come Tatiana così delicata ,entusiasta della poesia e generosa di poesie e canti con i suoi amici

    RispondiElimina
  48. Tutta la natura nella poesia viene spiritualizzata o metafisicizzata,appare nel mare e nella luce, nella trasparenza in cui si insinua la nostalgia di un amore lontano, perduto forse, con cui l'autrice vorrebbe ancora discorrere un po'
    Vincenzo Santoro

    RispondiElimina
  49. La poesia è fatta di sostanze impalpabili, che restano nell'essenza stessa del sentimento, in cui cui l'amore è l'elemento imprescindibile per attingere il mondo. Ma l'amato è assente, e ciò crea un certo senso di mancanza e il desiderio che il silenzio finalmente si spezzi
    Luce, incanto conforano la sofferenza della privazione d'amore
    Andrea

    RispondiElimina
  50. in questo testo ho espresso un pensiero delicato osservando un volto che mi ha fatto pensare all'infinito. Dietro a questo volto c'è stata la paura, la sofferenza, la malattia. Avrei voluto, ho voluto, solo scrivendo, dare spazio, luce, aria e sentimento a un volto che nel suo esistere mi ha dato poesia, quasi il dolore, una volta superato, possa diventare poesia. Grazie per i vostri commenti!!
    con affetto
    Tatiana

    RispondiElimina
  51. Lirica stupenda, espressa da un grande animo e cuore. Si coglie l'anima leggera piena di sogni, una vita che fugge davanti inseguita dalla nostalgia mesta e affatto malinconica. Una delle più belle poesie scritte sul blog e da me lette. Con il dipindo di Monet è in felice simbiosi.
    Antonio Lanza

    RispondiElimina
  52. Meraviglioso è il silenzio che ci avvolge in uno stato di pace e di beatitudine.Ma,quando questo silensio nasce dal tacere o addirittura dall'assenza dell'altro,allora le sue dimensioni sconvolgono la nostra mente ,la nostra immaginazione,il nostro cuore.E amari pensieri e acute melanconie attraversano il nostro essere che si consegna ad una impalpabile virtualità.E solo così credere di esistere. Ren

    RispondiElimina
  53. Non trovo aggettivi degni della tua poesia, cara e stimatissima Tatyana, versi che cantano sogni, malinconie, solitudini, silenzi, illusioni e nostalgie, eterne emozioni dell'anima umana che tormentano ma fanno vivere nello stesso tempo ed attraversano le nostre strade in questo andirivieni della vita. La maestria di liricizzare le oscillazioni dell'amore in tutte le sue sfaccettature è tua, grande poetessa,...grazie

    RispondiElimina
  54. Un'esistere nel silenzio della sofferenza dove non c'è posto per altre vite coraggiose e la luce epiloga in punto immaginario di un lunghissimo tunnel.Il soffrire è solitario e incondivisibile nell'attesa crudele della probabile terminalità e non c'è tempo per l'amore terreno sublime che sta per salire di livello verso il suo acme mai esprimibile.

    RispondiElimina
  55. grazie. Io amo scrivere, scrivevo da ragazza, poi mi sono adattata alla vita che spesso mi ha voluta più arida, più presente nella quotidianità razionale.Da molto tempo tenevo in me tanti versi, non so scrivere in modo poetico con rime, metriche, versi particolari, ma so librarmi nel mio volo, continuo, nelle emozioni che mi provoca quello che ho, ho avuto, avrò, e anche tutto quello che mi manca. Poesia, parole, sono diventate per me lo scudo contro una realtà talvolta vuota, opprimente, dove non c'è spazio per liriche e sogni..ma io questo spazio lo voglio, e insieme, nel continuo scrivere, spero e devo migliorarmi, quasi avessi una terra da conquistare.
    Un grazie infinito per le vostre parole, stupende ed incoraggianti.
    Tatiana Andena

    RispondiElimina
  56. Tatiana scusami se arrivo per ultima:sono oberata di lavoro e in più da sabato scorso sto poco bene.
    Ho letta la tua poesia: è stupenda!
    Come giustamente ha detto qualcuno prima di me, è una delle tue poesie più belle.
    Sai quante volte i tuoi pensieri sono stati i miei...! anche se espresse con altre parole.
    Come parlare d'amore quando il gelo ti stringe il cuore?
    Come cantare i canti del cuore quando nel silenzio esisto e consegno al vento la mia solitudine d'esiliata dalla città dell'amore...?!
    Scusa, sto commentando con la febbre e forse sragiono, ma volevo dirti che questo è ciò che sento.
    Continua, hai la poesia nell'anima!
    Ciao, ti abbraccio

    RispondiElimina
  57. Una lirica molto delicata, dolcemente malinconica.

    RispondiElimina
  58. silvia calzolari3 marzo 2010 05:39

    Gelo del silenzio. Talvolta sembra che il silenzio parli ma non sono le parole che voglio sentire basterebbe un sorriso a cucire la nostalgia ....mi parlo di te... non so dove vado so solo che ci sono nel tuo silenzio esisto... Un silenzio in ricerca/sorriso...silenzio che non indica strada (smarrita) da percorrere ma che si riflette (come specchio) nell'altro....in sentire profondo. I tuoi versi Tatyana "urlano" i nostri silenzi condivisi con grande abilità espressiva/emozione! Grazie per la tua forza emozionale!

    RispondiElimina
  59. Maria Isabella D'Autilia12 marzo 2010 07:17

    Scusa il ritardo, Tatiana!

    E' una poesia stupenda, e, concordo con Gabriele, tra le tue più belle...
    Mi trasmette l'impeto, la passione, mi suggerisce i toni da dare ad ogni verso, quasi come sentissi te pronunciarli.
    Tutta una gamma di emozioni li attraversano, emozioni che fortemente prorompono, e sono tue! Sono tue ma diventano anche nostre perché nel leggere i versi le assorbiamo tanto prorompono intense e corpose, se pur nella delicatezza dell'arpeggiar delle parole...
    E' bella, è di quelle poesie in cui emozione parla ed emozione risponde.
    Un bacio, Taty!

    RispondiElimina