domenica 3 aprile 2011

L'ONDA di Gloria Gaetano











da: Gloria Gaetano, Canto minimo (Estelle C. Nomade's videos)
(foto MT)




21 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Molto spirituale, affascinante...Una combinazione perfetta
    Anna Izzo

    RispondiElimina
  3. Franco Picchini

    E' un continuo frangere al cuore di emozioni cariche di essenze d'Oriente, in attesa dell'alta marea per salpare verso la Luna galleggiante all'orizzonte.
    Bellissima Gloria.Grande artista Estelle1
    Franco Picchini

    RispondiElimina
  4. Maria Chiara Turchetti4 aprile 2011 03:14

    Un andamento lento ed infinitamente generoso di parole, musica ed immagini che esaltano e conferiscono il giusto valore ai sentimenti fondamentali per la nostra vita. Sentimenti tanto semplici, quanto difficili da palesare nel vivere caustico e corrosivo da cui ci si fa travolgere. Ma qui, il testo di Gloria Gaetano, le immagini di Estelle C. Nomade e la musica di E. Elgar... fermano il tempo e lasciano scorrere la "Onda" d'amore, come in un gesto di consacrazione spirituale, alla VITA.

    RispondiElimina
  5. Gabriele Prignano4 aprile 2011 03:37

    Un'opera di particolare raffinatezza, ricca e, pur nella sua solennità, d'impatto immediato. Ringrazio davvero tutti gli artisti per queste belle emozioni donatemi.

    RispondiElimina
  6. Tatiana Andena ha detto:


    io, semplicemente, ho le lacrime agli occhi e i brividi..Non è solo squisita raffinatezza, qui c'è tutto, c'è il mondo Gloria, un amore immenso che si dilata tra onde e terra, senza confini, come solo l'amore può-
    Un abbraccio !!

    RispondiElimina
  7. Effimera mente sparsa di profumi ..lo sguardo..del tuo regalo m'inonda :) brave !!

    RispondiElimina
  8. Grazie, amici, delle vostre osservazioni, degne di una grande sensibilità, come vorrei avervi tutti qui, con me!

    RispondiElimina
  9. Incredibile incontro spirituale, di arte musica e poesia. Tutto amalamato con profondo equilibrio
    Così dovrebbero essere tutte le videopoesie!

    Antonio Boretti

    RispondiElimina
  10. Un video molto particolare,sembra un viaggio al centro della terra.La musica i colori e le parole che lo accompagna,lo rondono quasi misterioso,affascinante.
    Complimenti a te Gloria e all'artista che ha creato questa meraviglia.Grazie per questo tuo stupendo emozionante regalo.
    F.Giorgio*°*

    RispondiElimina
  11. Bellezza. Bellezza. Bellezza. Nient'altro.

    Alessandra Fanti

    RispondiElimina
  12. ..è magnifica Gloria...è un abbraccio di musica..colori..versi...è un onda d'amore travolgente...ti ringrazio Grande Donna...felice di leggerti..

    Carmen Pettinaro

    RispondiElimina
  13. Ho appena visto il film " la fine è il mio principio", parla di Terzani e della sua serenità, della sua forza , del suo viver... l'ultima parte della sua vita... e poi questa poesia a corollario , per sentirmi in pace con me stessa. Grande lirica Gloria, che non parla solo d'amore per un uomo, ma per l'universo intero...
    bellissimo il video , con la forza musicale che accompagna le tue parole.
    Grazie
    Maria Chiara Crivellari
    Grazie

    RispondiElimina
  14. Che dire? bellissimo video, musica stupenda e versi incantevoli, in grado di riconciliarci col mondo intero...
    Grazie Gloria!
    Salvina Albanese

    RispondiElimina
  15. Regalare e consacrare un'onda a qualcuno, leggera, fuggente eppure così trascinante, è quanto di più forte si possa immaginare di fare, per amore. Tra tutti i doni possibili sarà una voce segreta d'acqua,la tua, unica cosa che parlerà di voi attraverso il lungo tempo delle stagioni e rievocherà sogni, incontri, abbandoni, l'incanto di una storia vera perchè vissuta.
    Un connubio perfetto ed elegantissimo tra i versi di Gloria, sempre così straordinariamente coinvolgenti, la bellissima sinfonia di Elgar e l'appropriata selezione di immagini del regno minerale realizzata da Estelle C. Nomade per un affascinante viaggio dei sensi che turba e allo stesso tempo consola.

    RispondiElimina
  16. Antonio Lanza ha detto...
    Quanta delizia si prova ascoltando leggendo questi versi, un dono così unico e suggestivo, ma il migliore gesto d'amore, olte il quale nulla è comparabile. Parole condite da una musica di rara dolcezza. Grazie Gloria, sto verificando che le poesie più belle le tieni ancora nascoste. La pace che ho provato l'auguro anche a te

    RispondiElimina
  17. Alfonso Severino4 aprile 2011 22:31

    Ricorda la poesia di N. Hikmet, questa meraviglia,anche i luoghi sono gli stessi e lo splendore e la delicatezza dei versi toccano corde profonde. Quest'onda di vita diventa messaggio universale per la conservazione del mondo. La visione sacra e toccante dei versi elevano lo spirito; ed in quest' eco sublimano la vita." Ogni dono è tuo amore parole colori sogni.., incanto".Tu hai saputo ri-creare quest' incanto.
    Alfonso Severino

    RispondiElimina
  18. Come in una morsa, che trattiene tutti i colori ed i sapori del mondo, s'aduna in quell'onda ogni energia dispersa, che vuole offrirsi in dono, in un generoso impeto d'amore.
    Grazie Gloria
    Leopoldo Costabile

    RispondiElimina
  19. Sembra che Edward Elgar abbia detto: "C'è musica nell'aria, musica attorno a noi, il mondo ne è pieno e puoi semplicemente prendere quella che ti serve".
    Già solo per questo, la scelta di Estelle ha colto, confermandola con le immagini, il senso dei versi di Gloria, la cui lettura avviene contemporaneamente all’ascolto e alla visione delle immagini: buona l’idea di non separare poesia e video diversamente dalla pur efficace e consolidata consuetudine di questo blog.
    Così melodia, immagini, parole colte nel loro esserci attorno a noi.
    Dopo l’incipit, appare il titolo della poesia (l’onda) proprio quando s’avanza anche la melodia, se non sbaglio una delle variazioni di Enigma, che Elgar improvvisò al piano. Un enigma le belle immagini che Estelle fa scorrere accompagnando i versi, come l’onda, appunto, l’onda unica, il regalo più bello di tutto ciò che di bello c’è sulla terra.
    Il respiro musicale si estende quando scorrono i versi “in tutto il mondo non c’è che quest’onda / consacrata a te”, e si attenua nei versi successivi (“di tutto ciò che è bello…”), e trionfa in “ogni dono è tuo…”, per concludersi – (“questa voce segreta…/…che sola dirà di noi…/…abbandoni/storia/incanto) - romanticamente eroica.
    E scorrono davanti al nostro sguardo, quelle immagini preziose, misteriose, a volte inquietanti, interpretazione e allo stesso tempo rappresentazione poetica di Estella.

    RispondiElimina
  20. Grazie amici, il video di Estelle è talmente bello, che mi ha incantato subito, rapito in una dimensine altra. Ho sentito vibrazioni sconosciuti, mondi preziosi dell'oltrelimite, vite ignote di minerali,materiali ignoti,preziosi,sfumati, ombre,luci, musica , sotto, sulla terra,sparsi nelle galassie non ha importanza.Le immagini ti portano in un mondo pre-nascita, eppure raffinato, perchè visto e curato dall'occhio di un'artista, magico. E la musica di Elgar ,lieve, accompagna, sfiora il tutto. Ho pensato: -Ma dove sono? E per un attimo ho sentito l'altrove....

    RispondiElimina
  21. Molto bello tutto: poesia, video, musica ...
    Grazie Gloria
    Francesco Enia

    RispondiElimina